La Giuggiola: un frutto straordinario.


Giuggiole- Confezione da 5 Kg

 GIUGGIOLE DEL GARGANO

14,90 €

  • esaurito

le Giuggiole: frutti dal potere straordinario.

Caratteristiche botaniche

 

Il Giuggiolo (Zizyphus jujuba) è una pianta appartenente alla famiglia delle Rhamnacee. E' un piccolo albero originario della Cina meridionale e dell’Asia centrale, oggi presente anche nel bacino del Mediterraneo, che predilige la penombra di boschi e siepi.

 

Il Giuggiolo può raggiungere i 10 m di altezza, il suo fusto piuttosto contorto è provvisto di una coppia di piccole spine ad ogni nodo e di rami zigzaganti che danno origine al nome della pianta. Il legno di Giuggiolo è molto apprezzato per la sua durezza; il frutto è una drupa ovale di colore rosso bruno, marrone a maturità, commestibile e dal gradevole sapore acidulo (più dolce quando molto maturo) comunemente chiamata giuggiola, ma anche dattero cinese. E' impiegato per marmellate e decotti nelle tradizioni culinarie. Il Giuggiolo ha piccole foglie alterne caduche, di forma ovata e sono verdi lucenti e coriacee.
 Fiorisce in giugno e i suoi fiori sono piccoli, giallognoli- verdastri. L’accrescimento del Giuggiolo è molto lento, così come la messa a frutto; oggi è difficile trovare delle coltivazioni di questa pianta su larga scala, mentre è possibile trovare degli esemplari nei pressi delle antiche case coloniche.

 

Le proprietà benefiche 

 

Tutti coloro che in primavera soffrono di disturbi alle vie respiratorie, causati da allergie croniche, da infiammazioni della gola, da sbalzi di temperatura, navigano alla ricerca di rimedi naturali per superare uno dei bimestri più difficili dell'anno.

 

Tra i rimedi naturali che curano le vie respiratorie, oltre al farfaccio e al ribes nero, c'è il giuggiolo. Albero dai frutti zuccherini e dolcissimi, è tra le piante più usate dalla gemmoterapia.

 

La giuggiola è un frutto molto nutriente, e quello secco viene usato per curare i disturbi delle vie respiratorie: il frutto essiccato o l'estratto di giuggiolo viene usato per curare le infiammazioni della gola, le bronchiti più gravi, i comuni raffreddori. Il giuggiolo è un ottimo rimedio anche contro l'asma e funziona contro la raucedine. Nulla può contro il prurito agli occhi, ma è efficace anche contro le infiammazioni intestinali.

 

Il giuggiolo secco si può bere sotto forma di decotto, e servirà ad alleviare i disturbi tipici di aprile e maggio. I costituenti principali del Giuggiolo sono: Saponine triterpeniche (jujubosidi), alcaloidi isochinolinici (zizifusina) e ciclopeptidici, flavonoidi, mucillagini, tannini, triterpeni, vitamina A, B2 e un buon contenuto di vitamina C, calcio, fosforo, ferro, zuccheri (saccarosio, glucosio, galattosio, fruttosio) e aminoacidi. 

 

Le proprietà attribuite al Giuggiolo in fitoterapia sono: sedativa, ansiolitica, antiossidante, antiallergica, epatoprotettrice, ipotensiva, migliorativa della funzionalità cardiocircolatoria e digestiva. Gli impieghi più tradizionali nella fitoterapia odierna sono: negli stati di affaticamento, insonnia, ansia. Gli studi scientifici hanno confermato le proprietà sedative per questo il Giuggiolo è uno dei migliori rimedi naturali per il trattamento dell’insonnia e dei risvegli notturni, ansia e palpitazioni.

 

Un’altra attività del Giuggiolo è quella antiossidante. In alcuni esperimenti su animali sono state osservate proprietà protettive del sistema cardiovascolare attraverso la stimolazione dell’attività dell’enzima superossidodismutasi (SOD) intracellulare, che garantisce una protezione delle membrane dalla perossidazione dei componenti lipidici e dai danni ossidativi.

 

Giuggiolo in fitoterapia

 

Il Giuggiolo era conosciuto dagli Egizi e dai Fenici che preparavano un decotto di frutti di Giuggiolo, datteri, fichi secchi e uva sultanina per ottenere uno sciroppo denso come rimedio per le malattie delle vie aeree, conosciuto come il “preparato ai quattro frutti pettorali”. In fitoterapia i frutti vengono raccolti in autunno ed essiccati. Il nome cinese del Giuggiolo è Suan Zao Ren ed è prescritto dalla Medicina Tradizionale Cinese (MTC) soprattutto per la sua attività sedativa come decotto serale, prima di coricarsi.

 

Le informazioni fornite in questo sito non sono di carattere medico; esse hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale. Non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.agricolavairo.com devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.